Forex: come far fruttare i propri risparmi

Vi sono tantissimi utenti alla ricerca di una guida chiara e completa sul Forex. Tuttavia, non è così scontato trovarne una valida nel caos del web. Internet, infatti, pullula di informazioni inesatte su ciò che realmente rappresentano gli investimenti. Nonché di una serie infinita di fuorvianti pubblicità sulle offerte dei broker. Ecco perché, di seguito, verranno proposte al lettore delle linee guida semplici e veritiere su questa grande opportunità di guadagno.

Molte persone sono portate a pensare che per far fruttare i propri risparmi occorra possedere ingenti capitali e chissà quali capacità. Grazie al trading online, al contrario, basta davvero poco per migliorare il proprio stile di vita. Sia dal punto di vista professionale sia per le proprie finanze.

Forex: cosa NON è il gioco in Borsa online

Sfatiamo subito alcune leggende metropolitane. Il trading Fx non è una truffa e non è nemmeno simile al gioco d’azzardo, al contrario di quanto molti pensino.

Il concetto di investimento è semplice: si punta una propria somma di denaro su un prodotto e si cerca trarne un profitto. Nel caso del Foreign Exchange Market, il suddetto prodotto è rappresentato da coppie di valute.

Il bello del trading Fx è che si tratta di un’attività dinamica. Non è come acquistare un immobile e aspettare poi anni e anni per rivenderlo ad un prezzo maggiore.

Gli scambi valutari possono essere infatti eseguiti ogni giorno, per 24 ore e con scadenze scelte dal trader.

I fattori che determinano il successo in questo settore sono essenzialmente tre: il capitale, il tempo e la capacità. Bisogna infatti saper gestire i propri soldi, avere del tempo a disposizione che non può essere di soli 5 minuti al giorno, individuare le scadenze giuste in basse all’asset scelto e ai movimenti di mercato e cercare di fare più esperienza possibile, partendo da una formazione teorica.

Investimenti online: come si svolge uno scambio valutario

Posto che occorra studiare i mercati, scegliere un broker affidabile e fare un minimo di pratica, prima di iniziare è certamente importante capire come si svolge una negoziazione con le valute.

Immaginiamo un viaggio all’estero, ad esempio negli Stati Uniti. Il turista in questione, dopo essere sceso dall’aereo, si recherà in un ufficio cambi. In quel momento, il tasso di cambio tra euro e dollaro è di 1,30. Il che significa che, consegnando 100 euro, il viaggiatore dovrebbe ricevere 130 dollari. Ne ottiene però 129, poiché un dollaro viene trattenuto dall’ufficio cambi come commissione per il costo del servizio offerto.

Lo stesso accade nel Forex, dove l’ufficio cambi non è altro che il broker finanziario.

A questo punto, il viaggiatore non dovrà fare altro che attendere che il dollaro aumenti di valore. Per poi tornare all’ufficio cambi, riconsegnare la moneta locale e ottenere una quantità maggiore di euro, rispetto al primo cambio.

Imparando ad interpretare i movimenti del mercato valutario, è dunque possibile eseguire ordini profittevoli e far fruttare il proprio capitale in modo semplice e immediato. I tassi di cambio tra le valute, infatti, si modificano continuamente.