Quali sono le migliori cessioni del quinto?

La tecnologia al servizio dei cittadini

Uno dei grandi, innumerevoli vantaggi del web è quello di poter accedere a servizi di vario tipo semplicemente accendendo un PC e connettendosi ad Internet. Se un tempo ci si doveva necessariamente rivolgere ad esperti per svolgere operazioni specifiche che richiedevano l’assistenza di un professionista, indipendentemente dall’ambito e dai propri interessi, oggi è possibile avvalersi della tecnologia così da risolvere pratiche differenti in maniera più pratica e immediata. Un esempio è dato dalla possibilità di accedere tramite il web a servizi economico-burocratici, per poter ridurre incredibilmente il divario che da sempre sussiste tra istituti finanziari e privati. Il web ha abbattuto tali distanze: tramite l’utilizzo di applicazioni, software oppure consultando semplicemente le giuste pagine online, un qualsiasi utente è in grado di giungere alla risoluzione delle problematiche personali senza più dover chiedere assistenza agli addetti del settore.

 

I prestiti nell’era del digitale

Si prenda come esempio il servizio di home banking, il quale permette di accedere alle più comuni operazioni di banca facendo ricorso all’utilizzo del proprio smartphone o del tablet attraverso app dedicate. Uno degli ambiti toccato direttamente dalle innovazioni in materia di telecomunicazioni e tecnologia web è quello dei prestiti. Rispetto al passato, infatti, gli utenti interessati possono non solo ottenere tutte le informazioni a proposito di una determinata tipologia di prestito, ma possono altresì fare riferimento all’eventuale sottoscrizione di veri e propri contratti sfruttando tecnologie come pagamenti telematici e firma digitale. Computer e Internet, di fatto, si sostituiscono alle funzionalità di un operatore fisico. Per coloro che invece volessero solamente prendere nota delle novità più rilevanti in materia di prestiti, è pur sempre possibile fare riferimento alle informazioni fornite dai vari siti web dedicati alla pratica in questione. Il discorso vale anche per i prestiti con cessione del quinto, una particolare tipologia di prestiti richiedibili da dipendenti pubblici, privati, pensionati e lavoratori a progetto.

 

Le caratteristiche della cessione del quinto

Prima di analizzare quali sono le migliori offerte relative alla cessione del quinto, in questo articolo faremo una simulazione di cessione del quinto e vedremo quali sono le caratteristiche di tale tipologia di prestito e per quale motivo è considerata una delle formule più vantaggiose per i soggetti che intendono fare richiesta di denaro agli istituti di credito. Innanzitutto, si dice “cessione del quinto” poiché il soggetto richiedente il prestito di fatto cede un quinto del valore della sua busta paga o della sua pensione. Dopo aver richiesto il prestito, e dopo aver stipulato una polizza assicurativa che possa garantire all’istituto di credito la copertura totale del contratto di prestito in caso di infortuni, decesso del debitore o disabilità, casistiche che porterebbero il soggetto stesso a non poter provvedere al pagamento delle restanti rate, il debitore sottoscrive il contratto di cessione del quinto per restituire poco a poco la somma ottenuta in prestito dall’istituto di credito. All’interno di tale contratto sono contenute informazioni fiscali come l’ammontare della somma, il reddito del richiedente, il numero e il valore economico delle rate mensili, i tassi di interesse applicati, il TAEG e altri elementi che insieme definiranno più nello specifico l’entità del contratto stesso. La particolarità della cessione del quinto consiste nelle modalità con cui il debitore restituisce il denaro all’istituto di credito: non più bonifici e assegni, ma la trattenuta della somma da restituire direttamente dalla busta paga. La trattenuta verrà eseguita dal datore di lavoro del dipendente, in maniera tale da non avere problemi dal punto di vista dell’eventuale dimenticanza relativa al pagamento delle singole rate.

 

I migliori prestiti con cessione del quinto

Alla luce di tutto ciò, vediamo quali sono attualmente le migliori cessioni del quinto all’interno del vasto e variegato mercato finanziario. Tra i prestiti migliori in corso di validità vi è da segnalare innanzitutto il SiPrestito, il quale permette di ricevere sino a 60.000 euro senza spese aggiuntive e soprattutto senza tenere conto dello status economico-finanziario del soggetto richiedente. Proprio per questo motivo anche i cattivi pagatori avranno la possibilità di accedere al prestito in questione, un’opzione in più da tenere in considerazione qualora si abbiano avuto problemi di natura fiscale in passato. Anche l’opzione Findomestic non è da sottovalutare: in questo caso, a godere dei vantaggi della cessione del quinto saranno i dipendenti, i lavoratori autonomi e i pensionati, come specificato nei paragrafi precedenti. Anche Findomestic garantisce l’erogazione del prestito sino a 60.000 euro, senza dover sostenere spese aggiuntive e avendo inoltre la possibilità di cambiare l’importo delle rate mensili già stabilite in fase contrattuale. Per quanto riguarda Intesa Sanpaolo, la cessione del quinto prevede un prestito sino a 75.000 euro, caratterizzato da un tasso annuo nominale pari al 6,95% e senza costi aggiuntivi. Diverso il discorso Unicredit: anche 72.000 euro per un dipendente pubblico (TAN 5,50%), che diventano 69.000 euro nel caso dei pensionati (TAN 7,20%) e 47.000 euro per un dipendente privato (TAN 8,95%). BNL concede prestiti decisamente più elevati: sino a 104.000 nella formula di cessione del quinto, senza spese aggiuntive e con TAN fisso a 5,66%.